VI Giornata Nazionale contro i disturbi del comportamento alimentare

#coloriamocidililla è l’hashtag della Giornata nazionale del fiocchetto lilla, che si svolgerà il 15 marzo, nata dalla storia di un padre che perse la giovane figlia bulimica. I DCA “sono malattie complesse e insidiose della sfera psichica con gravi ripercussioni sullo stato nutrizionale, caratterizzate dall’ossessione dell’immagine corporea, del peso e del cibo. Uno degli aspetti più preoccupanti dei disturbi è legato alla individuazione precoce di queste patologie che necessitano di cure complesse e di un lavoro multidisciplinare” commenta Massimo Vincenzi, consigliere della Fondazione ADI (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica). L’ADI nel 2016 ha presentato alcuni dati allarmanti: 3 milioni sono gli italiani che soffrono di DCA. I decessi in un anno per anoressia sono tra il 5,86 e 6,2%, tra 1,57 e 1,93% per bulimia e tra 1,81 e 1,92% per gli altri disturbi. L’anoressia e la bulimia sono i disturbi più conosciuti ma esiste anche il “bing eating disorder”, meno frequente, che prevede una maggiore assunzione di alimenti soprattutto di notte. Paradossali l’ortoressia e la vigoressia: nel primo si ha un’eccessiva attenzione verso un’alimentazione sana e nel secondo l’ossessione per la forma fisica, caratterizzato da un intenso esercizio fisico per il potenziamento della muscolatura.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Positive SSL