Buone notizie: la galanteria non è morta

Non esistono più gli uomini di una volta”, sostengono a gran voce le giovani donne. Una buona notizia però ancora c’è: quando si tratta di moralità, la galanteria maschile resuscita. Infatti, una recente ricerca su questo tema, condotta dalla Cambridge University’s Medical Research Council’s Cognition and Brain Sciences Unit e dalla Columbia University, è stata pubblicata nella rivista Social Psychological and Personality Science.

Un team di psicologi sociali ha evidenziato il fatto che siamo più propensi a sacrificare e svantaggiare un uomo piuttosto che una donna quando dobbiamo salvare una vita o perseguire i nostri interessi personali. I risultati dei numerosi esperimenti ideati dai ricercatori hanno evidenziato che partecipanti di entrambi i sessi sono molto più propensi a prediligere il benessere di una donna piuttosto che di un uomo nella stessa condizione o di una terza persona dal sesso non specificato.

I nostri studi indicano che noi pensiamo che il benessere  delle donne debba essere preservato più di quello maschile”, osserva l’autore principale dello studio Oriel FeldmanHall, ricercatore alla New York University. Le risposte di tutti i partecipanti suggeriscono l’esistenza ed il rispetto di tacite norme sociali relative al nuocere agli altri individui: le donne hanno una sopportazione del dolore inferiore, e la società approva comportamenti cavallereschi in loro favore. Inoltre, è importante evidenziare che questi aspetti non sono legati alle emozioni: infatti, i soggetti hanno dichiarato che nuocere ad una donna  piuttosto che ad un uomo ha lo stesso costo in termini emotivi.

“C’è quindi un gender bias nella questione: ferire una donna viene percepito dalla società come fortemente inaccettabile a livello morale”, spiega il co-autore Dean mobbs, professore di Psicologia alla Columbia University.

Il mito del principe azzurro pronto a salvarci non è quindi sfumato del tutto!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

2 pensieri riguardo “Buone notizie: la galanteria non è morta

  • 3 aprile 2017 in 10:12
    Permalink

    Finalmente una buona notizia, grazie Beatrice

    Risposta
  • 3 aprile 2017 in 10:16
    Permalink

    Grazie Beatrice i tuoi articoli sono sempre molto utili!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *