Ma un brand, che cos’è?

Capita sempre più spesso di sentire la parola brand, associata ad aggettivi come: alternativo, nuovo, innovativo. Capita altrettanto spesso che le persone si guardino in faccia e si chiedano: “Ma un brand, che cos’è?”. La risposta non è così immediata, si parla di brand identity per riferirsi ad un determinato marchio che produce un determinato prodotto, perciò un brand altro non è se non una marca di produzione. Approcciarsi ai nuovi brand non è affatto semplice, ogni giorno veniamo bombardati da milioni di informazioni diverse ed è interessante notare quali marchi ci raggiungono più facilmente rispetto ad altri.

Mattia, appassionato di sport, non ha nessun dubbio: la Nike è il brand migliore in circolazione, assicurando comodità, costo medio e lunga durata. Nausicaa, ventenne di Milano, invece, si focalizza su Tiffany o Zara, perché in grado di offrire prodotti sofisticati a prezzi contenuti. Originalità e stile a portata di mano.

Elena, lavoratrice presso un negozio di animali della provincia di Milano, vede brand diversi ogni giorno, anche per lei qualità-prezzo hanno la meglio sui clienti, quindi marchi come Whiskas o Purina sono tra i favoriti. “Quando arrivano nuove pubblicità in negozio preferiamo quelle di marchi importanti, come la Royal Canin, i clienti sono più attirati da prodotti che risultano più affidabili. Non importa più di tanto il prezzo del prodotto in questi casi, quanto la qualità del marchio e la sua praticità”, mi spiega lei, aggiungendo poi che i clienti sono abitudinari, se per 5 anni hanno comprato quel determinato prodotto, è raro che cambino idea.

Un brand per la vita? Forse. È più probabile che i clienti si affezionino ad un determinato marchio, preferendolo sempre agli altri in circolazione. Ed è forse questo il motivo per cui i nuovi brand hanno bisogno di pubblicità forti e di impatto, per catturare l’attenzione e rubare la scena a quelli più “anziani”. Perciò, che cos’è un brand? Uno stile di vita, una start-up o addirittura una passione.

Chiara, 22 anni, studente di Medicina a Varese, afferma che per lei il brand per eccellenza è Esselunga, un marchio italiano di alta qualità che si propone come innovazione sempre su tutti i fronti. “Qualità e convenienza”, il motto dell’impero Caprotti, motto che innalza il brand dell’Esselunga su un livello molto alto, proponendosi come la catena di supermercati più ricercata d’Italia.

Questo è il brand: un logo, un nome o un simbolo che rappresenta un’intera azienda, un prodotto ed il pubblico di riferimento. E da parte nostra, consumatori accaniti, il brand rappresenta una motivazione, una scelta ben precisa. Siamo noi che scegliamo, siamo noi che compriamo, siamo noi che li amiamo.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *