Lo spreco alimentare si può vincere

Le stime del Guardian confermano un fatto di cui eravamo già tutti a conoscenza. Un terzo del cibo prodotto in tutto il mondo viene sprecato. In particolare sono i paesi più ad alto reddito a scartare mediamente 222 milioni di tonnellate di alimenti in un anno, una quantità che potrebbe quasi sfamare l’Africa intera.

I motivi sono diversi: compriamo cibo in eccesso e i sistemi di produzione risultano inefficienti. I dati sono  poco incoraggianti, ma i consumatori possono fare molto per invertire questa  tendenza: cruciale è il momento della spesa. È utile controllare le date di scadenza e programmare quindi quando si utilizzerà un dato alimento. Inoltre l’agricoltura biologica è da preferire poiché riduce i consumi energetici coinvolti nella produzione.

Per quanto si programmi, è inevitabile ogni tanto trovarsi con degli avanzi. Non c’è bisogno di buttarli, anzi con un po’ di fantasia si possono creare ricette nuove ed originali. Un ultimo consiglio: ricordatevi sempre di buttare i rifiuti alimentari nell’umido, in modo che possano essere smaltiti nel modo corretto.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Positive SSL